Cos’è il riso Venere?

Il riso “Venere”  è una varietà di riso di tipo Japonica, costituita per la prima volta nel 1997 a Vercelli, da allora ha trovato un largo utilizzo nelle cucine di tutto il mondo, particolarmente apprezzato oltre che per la sua presenza scenica, anche per il suo profumo.
Il chicco ha la particolarità di avere un pericarpo di colore nero ebano, perciò viene lavorato come Integrale, in quanto il colore è nella parte esterna della granella.

Da dove arriva il riso Venere?

Il Riso venere viene tutelato da una filiera particolare, infatti i produttori di questa varietà gestita da Sa.Pi.Se si avvalgono di un contratto definito e un accordo con l’unica riseria che attualmente trasforma questo particolare prodotto.
Per motivi produttivi infatti deve seguire un disciplinare ben preciso, sopratutto per evitare contaminazioni con altre varietà di riso “bianco”, perciò non tutti hanno la possibilità di coltivarlo e ancor’meno di pilarlo, tuttavia viene venduto sotto numerevoli marchi  per massimizzare la diffusione di un prodotto dalle eccellenti qualità.

Cuocere il Riso Nero:

Per quanto riguarda la cottura non si discosta molto dal normale riso integrale, infatti è sufficiente dopo un risciaquo cuocere il riso in acqua per circa 45 minuti.

Io faccio cosi:

  • Sciacquare il riso in acqua fredda
  • Scolare e versarlo in una pentola con abbondante acqua salata a temperatura ambiente
  • Mettere la pentola sul fuoco e girare di tanto in tanto.
  • Da quando prende bollore l’acqua la cottura deve protrarsi per circa 45 minuti a fuoco medio.
  • Scolare e saltare in padella con un ricco soffritto di verdure (sedano, carota, cipolla, aromi)
  • Condire a piacere arrichendolo con verdure, carne o pesce(ottimo con crostacei o polipo)


Selezionato per voi come prodotto extra aziendale Cascina Vigna