Cinque miti da sfatare sugli acquisti online

Le truffe online sono dietro l’angolo!

Vendere anche tramite e-commerce è ormai una scelta obbligata per molte aziende che operano da anni nel commercio “tradizionale”, non c’è differenza tra un azienda seria che opera in un canale diverso dal tradizionale negozio fisico, inoltre in Italia, nel caso la merce non rispecchi le aspettative esiste il diritto di recesso.
Farsi spedire i prodotti a casa inoltre può far scattare la paura che il pacco sia perso o danneggiato, centinaia di aziende spediscono migliaia di prodotti ogni giorno in tutto il mondo, qualcuno di questi può venire danneggiato, ma ci sono più probabilità che vi cada la borsa con le uova mentre salite in macchina dal vostro supermercato preferito!

Non so dove farmi recapitare gli acquisti.

Certo, spesso per motivi di lavoro siamo fuori casa, e chi apre il corriere?
Tutti i corrieri, dispongono di un servizio di fermoposta o di recapito in filiale, in modo da permetterci di recuperare il pacco nel caso la consegna non venga effettuata, inoltre esistono dei veri e propri servizi di “casella postale”, in moltissime città infatti sono nati dei punti di ricevimento merci in negozi/bar/etc che ricevono i nostri prodotti per noi per poi andarli a ritirare con calma quando ne abbiamo la possibilità.

Mi rubano tutti i soldi!!!

Un altra paura è quella che qualcuno ci possa rubare i dati della carta di credito e svuotarci il conto corrente.
Certamente la perdita di dati sensibili può avvenire, tuttavia buona parte delle clonazioni delle carte avviene proprio in maniera fisica tramite POS o BANCOMAT.
Per difenderci da questo problema non dobbiamo far altro che aver cura dei dispositivi che utilizziamo per gli acquisti(smartphone, computer,…) tenedoli sempre aggiornati e con un antivirus installato, inoltre possiamo usare carte prepagate(che quindi non sono collegate al vostro conto corrente) e servizi di informazione tramite SMS, scoprendo così immediatamente una transazione non prevista, possiamo far bloccare la carta e recuperare i nostri soldi.
Insomma, è più probabile perdere i contanti nella tasca dei jeans.

Non posso testare il prodotto.

Quanti prodotti al supermercato testate veramente? difficilmente troverete persone che addentano i biscotti prima di comprarli o sorseggiano un vino d’annata prima di metterlo nel carrello, certamente, se andate dal salumiere di fiducia un assaggino di prosciutto non ve lo toglie nessuno, ma quante volte vi capita di farlo?

L’esperienza di acquisto in un negozio è insostituibile!

Siete sicuri che prendere la macchina, guidare per 15 minuti in mezzo al traffico, prendere il carrello, buttarsi all’interno di un negozio creato su misura per alienarci e orientarci all’acquisto(anzi, dis-orientarci), fare coda alla cassa, pagare, caricarci tutto in macchina e tornare a casa 2 ore dopo, sia così emoziante? Non è meglio acquistare online in 5 minuti da casa e goderci le nostre due ore di tempo risparmiato davanti al camino con un buon libro? O a fare una passeggiata con il nostro cane?

Se per le merci(libri, elettronica, vestiti, etc) e per gli alimenti confezionati( riso, cereali, vino, biscotti, etc) non ci sono di solito problemi,
spesso i prodotti freschi(ortaggi, latte e formaggi, uova, carne) sono di difficile reperibilità oppure hanno  difficoltà ad essere spediti,
ma ormai sono sempre più frequenti servizi in abbonamento direttamente con i produttori di ortaggi o allevatori, che consegnano anche in città vicine al luogo di produzione. Un bel risparmio di tempo e denaro per avere un prodotto migliore e aiutare le piccole aziende locali.

Inoltre ci sono alcune piattaforme online per acquistare online direttamente dai produttori e ritirare comodamente la spesa in un luogo prestabilito una volta a settimana come ad esempio, l’alveare che dice si.


Acquista direttamente dal produttore riso, farine e prodotti della cascina.